Ogni professione cambia nel tempo, si evolve in meglio laddove ci sia fame di conoscenza e di potenziare i punti di forza.

Questo accade anche nel mercato immobiliare, o meglio nella figura stessa dei consulenti.

Il Property Finder: un nuovo servizio, una nuova qualità del consulente immobiliare.

Tra le competenza vincenti si inserisce senza dubbio quella del Property Finder che va ad aggiungersi all’elevato livello di professionale che si aggiorna costantemente.

All’abilità di mediazione immobiliare subentra la capacità di cacciare la proprietà giusta per l’acquirente.

Il Property Finder, si mette al servizio di chi deve comprare e dal quale riceve un incarico di ricerca ufficiale, offrendo un servizio personalizzato.

In questo modo il cliente riceverà una selezione di immobili predisposta secondo le sue necessità e desideri: niente di più utile e soddisfacente.

Ecco che muta il modo di comunicare costruendo un approccio nuovo della vendita che ha come priorità il compratore e il suo investimento di pregio.

Questa opportunità amplia le competenze dell’agente immobiliare diversificando anche il suo raggio d’azione verso un target in crescita.

Oltre la mediazione: come nasce il Property Finder.

La figura del Property Finder nasce negli USA negli anni Novanta e si diffonde in Europa (Francia e Inghilterra), in Canada, in Australia.

In Italia diventa nuova attività immobiliare solo dal 2018. Sono gli stessi consulenti ad ampliare il proprio ventaglio di specializzazioni.

Fondamentale tra le caratteristiche del Property Finder è la sua profonda conoscenza del territorio nel quale agisce.

L’empatia rientra tra gli altri aspetti da non sottovalutare: carpire le esigenze e i desideri dei propri clienti determina il successo nel trovare e proporre l’immobile migliore.

La formazione continua è altrettanto importante non solo per ottenere l’abilitazione ma anche per non restare mai indietro rispetto ai tempi e alle dinamiche in mutamento perenne.

Nel costruire l’offerta su misura il Property Finder deve conoscere in maniera approfondita il proprio cliente, non solo esigenze e desideri bensì capacità di spesa, motivazione dell’acquisto, zone preferite.

È fondamentale, allo stesso modo, sfruttare tutti i canali di promozione immobiliare utili ad intercettare la potenziale clientela.

Le abilità del Property Finder.

In questa emergente attività senza dubbio la determinazione  e la pazienza sono necessari affinché il proprio interlocutore si senta a proprio agio nell’attribuire questo incarico proprio al Property Finder.

Oltre agli aspetti sopra elencati, tra gli altri elementi preponderanti per definirsi un ottimo

Property Finder ci sono: un innato senso di fiducia che il cliente sviluppa verso il suo consulente così da affidarsi nella fase decisionale dell’acquisto; una accurata negoziazione a beneficio dell’acquirente così che possa ottenere il risultato perfetto; spirito di collaborazione con gli altri agenti del team, costruttori, immobiliaristi.

 

 

 

 

 

 

Related Articles